Un’onda blu dipinta sul muro corre per tutta la stanza, su di essa nuotano tantissime saraghine grandi e piccole di mille colori diversi. Annafietta ha sempre realizzato piccoli e grandi pesci decorati a mosaico. La forma del pesce è molto bella e si presta bene ad essere decorata in tanti modi. E così dopo aver collezionato vari tipi di sardine trovate in giro per il Mediterraneo, si è deciso di creare in mosaico la nostra sardina ravennate, chiamandola col nome dialettale “saraghina”. Abbiamo scelto una forma e l’abbiamo realizzata in legno in tre dimensioni e la stessa forma è stata decorata in infiniti modi diversi, rendendo ogni pesce unico ed originale, mentre nuota insieme agli altri sulle onde blu della sala espositiva. La mostra è stata inaugurata nel marzo del 2015. In occasione della Notte d’oro di Ravenna, 8 ottobre 2015 abbiamo realizzato un’enorme saraghina nera lunga 4 metri, che abbiamo appeso in esterno sulla nostra terrazza e su di essa abbiamo appeso tantissime saraghine, chiamando questa installazione “Saraghine nella notte”. La mostra ha avuto un notevole successo di pubblico e di vendita.
Il 7 gennaio del 2016 abbiamo disallestito la mostra, trasportando la grande saraghina al piano terra ed appendendo su di lei le saraghine rimaste. Le saraghine ormai faranno parte della produzione fissa del laboratorio, grazie al successo che hanno avuto e si continuerà a riservar loro uno spazio.